XBOX controller drifting

PROCESSO MICROSOFT, CONTROLLER XBOX ALLA DERIVA

La Nintendo non è l’unica ad essere sotto processo per gli analogici alla deriva, i controller XBOX sembrano essere affetti dallo stesso problema e dalle ultime novità sembra che colpiscano maggiormente gli ultimi modelli Elite e come potete immaginare se non siete possessori di un controller effetto da deriva, rendono l’esperienza utente impossibile.

È stata modificata una causa legale collettiva dei i controller Xbox “alla deriva” per includere ulteriori querelanti e una menzione specifica dei controller Elite più recenti.

La causa originale è stata intentata nell’aprile di quest’anno e ha affermato che un gran numero di proprietari di Xbox su vari modelli di controller ha riscontrato problemi di deriva.

Una denuncia modificata – presentata il 2 ottobre – è stata presentata alla Corte degli Stati Uniti per il distretto occidentale di Washington, aggiungendo altri sette querelanti e chiedendo un processo con giuria per affrontare le accuse contro Microsoft.

In particolare, la class action aggiornata aggiunge specificamente i controller Xbox Elite Series 1 e 2 all’elenco di periferiche che presume stiano riscontrando problemi di deriva. I controller della serie 2 sono stati messi in vendita alla fine del 2019.

La class action afferma che il problema della deriva è causato da un difetto del controller relativo al potenziometro all’interno del componente joystick, il meccanismo che traduce il movimento fisico della levetta in movimento all’interno del software.

Si sostiene che questo componente contiene un difetto di progettazione noto relativo a un lubrificante simile al grasso, che fa sì che il materiale resistivo raschiato via da una pista curva causi movimenti indesiderati senza input da parte dell’utente.

La causa afferma che Microsoft è pienamente consapevole del difetto alla deriva dopo numerosi reclami online ricevuti dai suoi clienti, e tuttavia “non è riuscita a rivelare il difetto e si rifiuta regolarmente di riparare i controller senza alcun addebito quando il difetto si manifesta”.

Afferma che le esperienze dei querelanti non sono isolate e che “un gran numero di consumatori si è lamentato della deriva dello stick sui controller Xbox One dal 2014”

“Microsoft attira i consumatori ad acquistare i controller Xbox pubblicizzando i controller Xbox come controller superiori che migliorano il gameplay, descrivendo i controller Elite come il” controller più avanzato al mondo “e sottolineando che i joystick ei pulsanti di Xbox One possiedono” Ultimate Precision “.” si legge nella denuncia.

Un’azione collettiva simile è stata presentata contro Nintendo l’anno scorso per quanto riguarda i controller Switch Joy-Con alla deriva. Poco dopo che la class action è stata presentata lo scorso anno, secondo quanto riferito, Nintendo ha smesso di addebitare la riparazione dei Joy-Con alla deriva e ha iniziato a rimborsare coloro che avevano già pagato per una correzione, sebbene non riconoscesse un vero difetto con i controller Switch.

Un pensiero su “PROCESSO MICROSOFT, CONTROLLER XBOX ALLA DERIVA

Rispondi