PANDEMIA E PARCHI A TEMA, DISNEY LICENZIA 32.000 DIPENDENTI

PANDEMIA E PARCHI A TEMA, DISNEY LICENZIA 32.000 DIPENDENTI

Novembre 27, 2020 Off Di Noctis Lucis Caelum

La Disney licenzierà circa 32.000 dipendenti, principalmente nel settore dei parchi a tema, ha annunciato la società in una dichiarazione 10-K. L’azienda afferma che sta effettuando questi licenziamenti “a causa del clima attuale, inclusi gli impatti di COVID-19”.

È un aumento di 4.000 rispetto ai 28.000 licenziamenti inizialmente annunciati a settembre. La nuova cifra include i licenziamenti precedentemente annunciati, riferisce Variety, e si svolgeranno nella prima metà del suo anno fiscale 2021, iniziato all’inizio di ottobre.

Insieme ai licenziamenti, la Disney ha detto che sta prendendo in considerazione ulteriori misure come ridurre i suoi investimenti in contenuti cinematografici e televisivi, fermare la spesa in conto capitale e licenziare più dipendenti.

Già il 3 ottobre 37.000 dei suoi dipendenti erano in congedo. L’annuncio arriva dopo un anno difficile per gli affari della Disney. I suoi parchi a tema, in particolare, sono stati duramente colpiti dalla pandemia di coronavirus.

Sebbene il suo parco a tema in Florida Disney World sia stato in grado di riaprire all’inizio di quest’anno con restrizioni come la necessità di indossare maschere per il viso quando non si mangia, Disneyland è stata chiusa da marzo.

Il WSJ osserva che non è ancora chiaro quando riaprirà il parco californiano.

In agosto la società ha registrato una perdita di $ 4,72 miliardi per il trimestre, che il WSJ riporta come la prima perdita trimestrale dal 2001. È seguita da un’ulteriore perdita di $ 710 milioni nel trimestre successivo.