Multi Dirigenti UBISOFT - accusati di violenza sessuale

Benvenuto in NonSoloGaming!
Iscriviti subito per partecipare a questa fantastica community!
REGISTRATI ADESSO!

DraftmanCorp

Moderatore
Membro dello Staff
9 Novembre 2012
8.460
277
399
ubisoft-unveils-new-logo_fme7.1280.jpg


Il Mondo del Gaming, non è tutto rose e fiori, bisogna restare svegli e distinguere la vita dal gioco:

Ubisoft è stato un punto focale per le accuse di abuso nel settore dei giochi nelle ultime settimane. Oltre ai tre dirigenti sotto citati, il vicepresidente Maxime Beland si è dimesso dalla sua posizione nella redazione dell'azienda a seguito di accuse di aggressione e molestie sessuali. Tommy François, vicepresidente, è stato posto in congedo disciplinare durante una seconda indagine.

Secondo quanto riferito, un dipendente di Ubisoft Toronto è stato licenziato. Andrien Gbinigie, distributore di prodotti e marchi di Watch Dogs, che è stato accusato di violenza sessuale a giugno, ha lavorato nella sede di Ubisoft a Toronto. Tuttavia, Ubisoft non ha confermato se fosse il dipendente licenziato in questione. Anche il direttore creativo di Assassin's Creed Valhalla Ashraf Ismail ha lasciato Ubisoft il 24 giugno sulla scia delle accuse di infedeltà.

L'addio più importante è indubbiamente quello di Serge Hascoët, chief creative officer, essenzialmente "il numero 2 dell'azienda", alla guida di franchise importanti come Far Cry e Assassin's Creed. Il suo addio ha avuto effetto immediato.

Anche Yannis Mallat, managing director degli uffici canadesi di Ubisoft ha lasciato lo studio: "Le recenti accuse scoperte in Canada hanno reso impossibile un prosieguo del suo lavoro in questa posizione", ha dichiarato Ubisoft.

Anche Cécile Corner, capo globale delle risorse umane, ha lasciato Ubisoft e l'intera divisione da lei gestita verrà riorganizzata. Yves Guillemot, CEO di Ubisoft, ha dichiarato in un messaggio diffuso agli impiegati che gestirà personalmente una rivoluzione completa del team creativo editoriale di Ubisoft, con lo scopo di creare una cultura inclusiva e aperta".

In risposta a queste accuse, Ubisoft ha rilasciato una dichiarazione il 25 giugno, affermando: "Abbiamo iniziato avviando indagini sulle accuse con il supporto di consulenti esterni specializzati", ha detto lo studio. "Sulla base dei risultati, ci impegniamo a fondo a intraprendere tutte le opportune azioni disciplinari. Dato che queste indagini sono in corso, non possiamo commentare ulteriormente. Stiamo anche controllando le nostre politiche, i nostri processi e i nostri sistemi esistenti per capire dove si sono interrotti giù, e per garantire che possiamo prevenire, individuare e punire meglio comportamenti inappropriati ".

 
  • Like
Reactions: Osama abualia

Ultimi Messaggi

Statistiche del Sito

Discussioni
22.321
Messaggi
133.793
Membri
131.356
Ultimo iscritto
Ggggggggggggggggg