DEEZER: “SAPPIAMO CHE STAI USANDO UN APP PIRATA”

DEEZER: “SAPPIAMO CHE STAI USANDO UN APP PIRATA”

Ottobre 26, 2020 0 Di Noctis Lucis Caelum

Nonostante sia Spotify che Deezer abbiano un livello gratuito per gli ascoltatori con un budget limitato, alcuni utenti preferiscono utilizzare client non ufficiali che consentono loro di ottenere il servizio premium gratuitamente. Spotify ha affrontato questi utenti minacciando di vietare gli account, ma Deezer sta adottando un approccio del tutto più morbido.

Nella maggior parte dei casi usare le “app alternative” viene eseguito da persone che non possono pagare, desiderano funzionalità aggiuntive come download permanenti di musica senza DRM o semplicemente non vogliono ascoltare gli annunci pubblicitari che rendono possibile però l’utilizzo gratuito.

Queste persone utilizzano spesso applicazioni Spotify e Deezer personalizzate o modificate, ottenibili da numerose fonti non ufficiali e installate principalmente sulla piattaforma Android. Possono rimuovere gli annunci, agire come downloader e anche rimuovere altre restrizioni imposte dalle piattaforme di streaming sui loro livelli gratuiti. Non è chiaro quante persone li utilizzino, ma sia Deezer che Spotify vorrebbero mitigarne l’utilizzo.

“NO TI OSSERVIAMO”, inizia l’e-mail, con una piccola bandiera pirata che sventola accanto.

“Sappiamo che non stai utilizzando la versione ufficiale di Deezer MA non ti fermeremo.” e continua.

Sebbene Deezer sappia che questi utenti specifici stanno piratando il suo servizio, ha i loro indirizzi e-mail (e probabilmente anche tutti i loro indirizzi IP) e potrebbero bandirli immediatamente o peggio, dice che non farà assolutamente nulla.

Questa settimana, un certo numero di persone che utilizzano client Deezer modificati hanno ricevuto questaa email interessante direttamente dal “Deezer Security Team”. Almeno un utente ha pubblicato una copia su Reddit, con altri che confermano di aver ricevuto la stessa comunicazione.

L’immagine sopra è stata pubblicata con il titolo “Rispetto“, suggerendo che essere gentili con i pirati è un approccio da titolo migliore che essere troppo aggressivi. E, sebbene ci fossero alcune voci critiche, c’era anche molto supporto a favore di Deezer.

Vedere l’azienda come un amico, non un nemico, potrebbe essere di buon auspicio per le relazioni future.